mercoledì 17 marzo 2010

everypersoninnewyork

Jason e’ un fantasioso ragazzo del Michigan, zaino in spalla e matita tra le dita, e’ approdato sull’isola di Manhattan per dar vita ad un ambizioso progetto: fare il ritratto a tutti i new yorkesi.
Nel suo blog “Every person in New York”, spiega dettagliamente come entrare nel censimento grafico della Grande Mela: scegliere un luogo pubblico, museo, ristorante o panchina, comunicargli la coordinate con ventiquattr’ore di anticipo, appostarsi per due minuti, e voila’ il gioco e’ fatto.
Terminata la posa, il disegno e’ postato sul blog dell’artista, dove – con vanita’ di whorliana memoria - ognuno vedra’ esauditi i propri minuti di celebrita’.
Per adesso l’obietivo e’ lontano. Sono migliaia i bozzetti realizzati ma ben piu’ numerosi gli abitanti della Grande Mela: quasi 8 milioni di persone si svegliano ogni mattina a New York.
Ed io, ogni mattina, guardo tra le pagine del blog per vedere se sono stata ritratta, ma ahime’ Jason ancora non deve avermi incontrata.
Ad impresa compiuta, si terra’ una gran festa in cui ci incontreremo tutti, celebrando il risultato con innumerevoli brindisi e milioni di strette di mano.

Jason Polan

http://everypersoninnewyork.blogspot.com/
DIARIO#18 PUBBLICATO SU A N.22 3/6/2010

Nessun commento:

Posta un commento